Chi siamo

Desiderando gli infrascritti compagni, zovè ser Maphio ditto Zanini da Padova, Vincentio da Venetia, Francesco da la Lira, Hieronimo da s. Luca, Zuandomenego detto Rizo, Zuane da Trevixo, Thofano da bastian, et Francesco Moschian, far una fraternal compagnia […] hanno insieme concluso et deliberato, aciò tal compagnia habia a durar in amor fraternal fino al ditto tempo senza alcun odio rancore et disolutione […]                                                         Contratto notarile 25 febbraio 1545, Padova

FraternalCompagnia prende nome e ispirazione dalla più antica compagnia italiana di cui sia stato ritrovato l’atto pubblico di costituzione; il documento ritrovato segna simbolicamente l’inizio del teatro professionale, ossia la Commedia dell’Arte, laddove il termine “arte” derivava da “artigiano” colui che compie un “mestiere”.

La Compagnia sin dalla costituzione nel 2000 si è proposta quale Artigiana di Commedia, occupandosi altresì di  Teatro Sociale.

L’associazione non persegue finalità di lucro, ma ha lo scopo di:

  • promuovere le varie forme del teatro e in paticolare la Commedia dell’Arte al fine di favorire la conoscenza e la diffusione di questo linguaggio a livello internazionale;
  • produrre e promuovere spettacoli ed eventi che prevedano la contaminazione e sinergia tra i vari linguaggi dello spettacolo dal vivo e dell’arte;
  • sostenere operativamente le piccole realtà italiane, giovani artisti, associazioni teatrali, musicali e culturali;
  • organizzare attività di ricerca, promozione, documentazione, divulgazione e formazione nel campo dello spettacolo dal vivo, a livello nazionale ed internazionale.

Per questo l’associazione si prefigge di promuovere e sviluppare scambi culturali con enti, istituzioni ed associazioni regionali, nazionali ed internazionali, per la valorizzazione del patrimonio artistico e della professionalità italiana.

Lavorando in campo didattico e di produzione teatrale, nel corso del tempo si è specializzata su un metodo che unisce tradizione e teorie del lavoro sul personaggio più moderne, attraverso la contaminazione di Commedia dell’Arte, melodramma e lavoro sul personaggio, suscitando un interesse a livello internazionale.

Nel 2010 ha organizzato a Bologna la Prima giornata mondiale della Commedia dell’Arte (25 febbraio) promossa dall’associazione SAT e patrocinata dall’UNESCO e dall’ITI – Istituto Teatrale Internazionale – Centro Italiano.

Nel 2012 vince il PREMIOENRIQUEZ 2012 CITTA’ DI SIROLO – sezione premio internazionale per la drammaturgiacon lo spettacolo MIO PADRE  di Hisashi Inoue. Premio come miglior regia e miglior interprete a Massimo Macchiavelli, miglior interpretazione femminile a Tania Passarini, e premio alla FraternalCompagnia per la comunicazione teatrale di impegno sociale e civile.

La Compagnia ha realizzato diverse tourné all’estero, in Giappone presso le Università di Osaka, Kyoto, Yamagata e Hamamatsu, in Turchia, all’Intercultural art dialogue festival di Beyoglou, Istanbul, in Spagna, alla Giornata Mondiale della Commedia del’Arte, Malaga.

Le attività hanno il contributo di: Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna, Provincia di Bologna, Quartiere Savena, Quartiere San Vitale, Fondazione del Monte, Fondazione Carisbo, Emilbanca, Accademia di Belle Arti, Legacoop, Aics

STATUTO  –  BILANCIO 2013  –  BILANCIO 2014